+39 0571 1820540 info@domo25.com

ZONA STUDIO

Linee guida per organizzarla al meglio.

ZONA STUDIO

Linee guida per organizzarla al meglio.

Il periodo di emergenza sanitaria che abbiamo vissuto ci ha visti costretti a riorganizzare la vita sociale, lavorativa e scolastica. A marzo 2020 ci colse un po’ impreparati e per poter continuare a lavorare e a studiare da casa abbiamo cercato di gestire gli spazi per trovare la privacy e la comodità necessarie per concentrarsi.

Però non è sempre semplice ricavare spazi adeguati sia per i ragazzi alle prese con la scuola, sia per il lavoro dei genitori. Per questi motivi ecco alcune linee guida da seguire per poter organizzare al meglio la casa in modo da ottenere una zona studio ottimale.

Gestiamo gli spazi

Rimanere concentrati in casa non è sempre facile, soprattutto se non siamo soli: sarà di grande aiuto delimitare bene gli spazi.

Se avete la possibilità di dedicare un’intera stanza allo studio, avrete da scegliere i giusti arredamenti, l’illuminazione adatta e qualche accorgimento sulla separazione degli spazi, soprattutto se avete più figli.

Più complicato, ma fattibile, se gli spazi sono pochi, potremo sfruttare la camera dei ragazzi per ottenere un’adeguata zona studio, anche grazie alle tante opzioni “salvaspazio”.

Ma procediamo per gradi e parliamo degli elementi fondamentali che non possono mancare in una zona studio:

La scrivania e la seduta

Il piano d’appoggio e la seduta sono elementi che, necessariamente, devono essere valutati insieme. Solo il buon connubio tra i due elementi, infatti, può garantire un adeguato comfort alla zona dedicata allo studio.

Potremo scegliere tra tante opzioni in modo da ottenere la zona più adatta in base ad esigenze e gusti, ricordandoci che, essendo destinate a dei bambini e ragazzi, sarà preferibile non optare per arredi troppo formali e di design, bensì per elementi colorati e più adatti alla loro età.

In particolare, nei casi in cui gli ambienti siano piccoli, potremmo optare per:

Scrivania sospesa a parete

Una soluzione per camere di piccole dimensioni in cui sfruttare lo spazio in verticale senza ingombrare il pavimento diventa fondamentale.

Scrittoio allungabile

Ottima soluzione salvaspazio, la scrivania può essere allungata a seconda delle esigenze ed ospitare anche più persone.

Letti a scomparsa

Ottima alternativa che vede il letto scomparire di giorno, trasformandosi in una comoda scrivania.

Per quanto riguarda le sedie, in commercio ne esistono di tutti i tipi ma, qualsiasi sia lo stile, cerchiamo di prestare sempre grande attenzione alla qualità: scegliamo una sedia che permetta di assumere la posizione più corretta durante le tante ore che passeremo alla scrivania, prediligendo quindi la presenza di uno schienale ergonomico ed una seduta imbottita.

La libreria

Altro elemento fondamentale per attrezzare una zona studio, in casi di grandi spazi possiamo optare per una grande libreria che possa ospitare tutti i libri dei ragazzi, ma non solo. In tal caso, una libreria bifacciale a tutt’altezza può essere una scelta vincente.

Per gli ambienti più piccoli sono preferibili invece le librerie componibili che, grazie agli elementi modulari, si adattano facilmente a qualsiasi spazio, anche molto piccolo.
Oppure, possiamo
sfruttare le pareti in verticale, fissando delle mensole su varie altezze, ricordandoci però di non esagerare con il numero in modo da non appesantire troppo l’ambiente.

L’illuminazione

Avere un’adeguata illuminazione è fondamentale per rispondere alle esigenze di studio e di lavoro.

Primo step è posizionare la scrivania in modo da sfruttare al massimo la luce naturale proveniente dalle finestre, ricordandoci che non deve mai colpire il monitor per non affaticare la vista e che è consigliabile posizionare la scrivania a fianco della finestra.

Quando però questa luce non basta è necessario integrarla con fonti artificiali, anche perché la sola luce proveniente dallo schermo non è sufficiente. Tra le fonti luminose artificiali, possiamo privilegiare le lampade a terra, che forniscono un’illuminazione diffusa e, quindi, più indiretta.

Padrone delle scrivanie sono le lampade da tavolo. Prestando sempre attenzione al fatto che non colpiscano direttamente gli occhi o lo schermo del computer, possiamo scegliere lampade il cui design è pensato proprio per illuminare correttamente l’area di lavoro senza disturbare la vista. Ideali sono le lampade con braccio regolabile con luce bianca neutra o calda.

A ciascuno il proprio stile

Per ambienti grandi, ma anche più piccoli con creative idee salvaspazio, le possibilità tra cui scegliere per creare la camera e zona studio ideale sono davvero tante. Gli stili, il design, i colori rispecchieranno i bambini ed i ragazzi che trascorreranno il tempo in quella stanza.

Anche grazie all’aiuto degli esperti del settore sarà possibile trovare le soluzioni più adatte alla casa per organizzare al meglio gli spazi.

Vuoi valutare una zona studio senza impegno?

Parlaci delle tue esigenze.