+39 0571 1820540 info@domo25.com

5 ERRORI DA NON COMMETTERE QUANDO SI SCEGLIE LA CUCINA

Acquistare una cucina è una scelta che richiede tempo, cura e attenzione: si tratta di un acquisto che comporta un importante investimento economico e al contempo deve perdurare a lungo negli anni.

È molto facile essere presi dall’entusiasmo della novità e non tenere in considerazione alcuni aspetti fondamentali per la progettazione di un ambiente realmente a misura delle proprie necessità. L’errore è sempre dietro l’angolo.

Ecco, quindi, di seguito gli errori più comuni da non fare quando si sceglie una cucina. Una guida che vi aiuterà ad affrontare con consapevolezza il grande passo.

1. AVERE FRETTA NELLA SCELTA DELLA CUCINA

La fase di valutazione delle soluzioni alternative richiede tempo, studio e una ricerca approfondita di informazioni. Fai tutte le domande che ti vengono in mente, risolvi ogni possibile dubbio o indecisione e valuta con attenzione ogni singolo dettaglio per evitare eventuali problematiche che potrebbero insorgere al momento del montaggio.

La fase di progettazione è estremamente delicata e la fretta è da sempre sua nemica.

Non farti condizionare

Scegli lo stile che più ti rappresenta. I consigli sono sempre ben accetti ma non è detto che ciò che per gli altri sia indispensabile in cucina lo sia anche per te. Quando è il momento di prendere delle decisioni, l’ultima parola spetta sempre a te. Dopotutto sei tu che dovrai abitare quello spazio ogni giorno.

2. OCCHIO AL RISPARMIO

Quando si tratta della cucina puntare all’eccessivo risparmio non è una buona idea e comporta seri problemi nel lungo periodo: quello che sembra un risparmio si traduce in un investimento sbagliato.

Il risparmio nell’acquisto di elettrodomestici deve tenere conto di una visione lungimirante: spendere inizialmente qualcosa in più per comprare elettrodomestici di qualità con prestazioni superiori risulta nel lungo periodo più conveniente, in quanto porterà a una durata maggiore nel tempo e minori probabilità di guasti e di spese di manutenzione

3. NON OTTIMIZZARE GLI SPAZI

Un altro errore assolutamente da evitare è non sfruttare al meglio gli spazi. Lasciare degli spazi vuoti e non tenere conto delle giuste profondità e altezze sono errori che possono compromettere la funzionalità, l’estetica e l’usabilità della tua cucina.

È particolarmente importante valorizzare ogni centimetro e prendere con estrema precisione le misure, affidandosi a esperti del settore per una migliore sistemazione di elementi, mobili e accessori da cucina.

Sbagliare la disposizione dell’arredo

L’arredo in cucina è piuttosto strutturato ed è fondamentale collocare in modo adeguato ogni singolo elemento in modo da ricreare un contesto esteticamente appagante ed estremamente funzionale.

Sbagliare la disposizione dei mobili in cucina crea infatti un ambiente scomodo, rendendoti la vita quasi impossibile, come avere il lavabo lontano dal piano di lavoro o il frigorifero vicino a fonti di calore (piano cottura e forno) che ne disperdono l’energia.

 L’unico modo per non cadere in questi errori è evitare il “fai da te” e rivolgersi a professionisti in grado di suggerire la valutazione dello spazio migliore.

4. PROGETTARE MALE I PUNTI LUCE

Anche in cucina, l’illuminazione è essenziale: creare un insieme di punti luce permette di rendere più funzionale la tua area lavoro.

La preparazione del cibo o anche semplicemente prendere gli ingredienti dai diversi scaffali richiede la giusta quantità di luce. In cucina non dovrebbero esserci zone d’ombra quindi dovrai prevedere, oltre alla classica lampada a soffitto centrale, anche una serie di pratici faretti o strisce a LED (magari con un regolatore di intensità) da posizionare sotto o all’interno dei pensili, sopra il lavello e sopra il piano cottura.

5. SCEGLIERE COLORI SBAGLIATI PER LA CUCINA

I colori sono un’arma potentissima nell’arredo perché sono in grado di modificare la percezione di un ambiente e influire sull’atmosfera.

La prima regola è di selezionare finiture che non stanchino nel tempo, per cui la scelta non deve essere dettata dalla moda o dall’entusiasmo del momento ma bisogna considerare che l’arredamento è pensato per durare anni.

Le nuance da preferire per pareti e mobili non vanno scelte a caso, ma tenendo conto dello spazio e delle dimensioni dell’ambiente cucina. I colori troppo scuri vanno evitati in una cucina piccola o scarsamente illuminata. Al contrario, le tonalità troppo chiare non sono adatte a spazi troppo ampi e spaziosi.

Per creare una zona di lavoro ideale, all’insegna dell’agio, della praticità e del comfort bastano piccoli accorgimenti e soprattutto l’aiuto e la conoscenza professionale di esperti del settore.

Vuoi valutare una cucina senza impegno?

Contattaci